Invia Una Tua Poesia - Note legali - Regole per l'inserimento ( Nuovo servizio Autori del Sito INFO e Iscrizione )

Online users : 2 // 23/06/2024

    Totale Poesie : 7902    type="text/javascript">

...............Le poesie approvate saranno entro 24 ore visibili  anche in Home Page del sito!!..................

Farfalle luminose -- Scritta da -- Pino Cuomo

Occhi di cielo,
splendenti come stelle.
Dalla mia finestra,
lo spettacolo del firmamento.
Un sipario aperto al mondo che dorme.
Bagliori di luci, nella buia notte,
farfalle luminose che danzano
nel prato delle onde senza colori.
Ti penso mio piccolo sogno,
forte è il desiderio di te,
di sfiorare la tua pelle di seta,
inebriarmi del tuo profumo
di rosa candida…
I tuoi meravigliosi capelli,
leggeri come una nuvola di piume
che mi avvolge…
Amore mio, mio respiro,
desiderio dei miei sensi.
La tua foto nelle mie mani,
osservo ogni particolare di te,
accarezzandoti dolcemente.
Nella penombra della mia stanza,
la mia luna mi tiene compagnia.
Porto la tua foto su mio cuore,
socchiudo gli occhi e nell’abbraccio della mia ombra,
mi lascio andare, nel chiarore,
del nuovo giorno che nasce…
 

la mia luna -- Scritta da -- Dade

Quel sorriso mi dice che è stato un giorno meraviglioso.
tutto scorre ancora così rapido: prima di rendermente conto,
sto già volgendo i passi verso casa, con la mente che ancora
oscilla come un pendolo verso la cura del mio animo,
il mio legame chimico, l'alchimia che scorre fra me e lei.
le stelle sono vive, adesso.
Ancora sento la tua mano nella mia, il calore del sangue e degli
animi che si mescolano fluidi.
Il crepuscolo ha un sapore diverso, apre tutte le sue porte.
Tra la foschia, nell'edera, il vento risuona come un flauto;
la musica sull'asfalto, poi, mi sveglia.
Mi sento poco sobrio con te, mia bella, dolce solitaria.


Occhi di cielo -- Scritta da -- Pino Cuomo

Avevo promesso di non ritornarci più,
ma questo stupido cuore non riesce a dimenticarti…
Occhi di cielo! Così mi piaceva chiamarti,
come il nostro meraviglioso cielo, che
faceva da cornice al nostro sogno d’amore.
Tutto svanito da quando mi hai lasciato,
con un semplice… Perdonami, ma non provo più niente per te…
Restai senza parole, in compagnia delle mie lacrime…
Piansi tanto, non so per quanto tempo…
All’improvviso sento una mano accarezzarmi,
Dio! Fa che sia lei!
Ma, è solo un ramo che si inchina nell’interminabile
altalena di un soffio di vento,
come se volesse consolarmi…
Accarezzo il disegno di un cuore sbiadito,
sul nostro albero dai mille colori,
a testimonianza di un amore che doveva essere eterno.
Chiudo gli occhi per spegnere il mondo e senza voltarmi,
vado via…

Raccontami di te -- Scritta da -- giuliana

Vedo sul tuo bel viso
celato il pianto in un sorriso.
Parlami e raccontami di te amica mia
ascolterò le tue parole pur se soffrirà
questo mio cuore.
Osservo te mentre confidi il tuo dolore,
copiose lacrime ti solcano il viso
ed io vorrei parlare,
una lacrima s'impiglia tra le ciglia
ma non la lascerò cadere,
non servono parole per placare il pianto
che hai nel cuore!
In silenzio ti guardo,  vedo in te
amica mia dipinto sul tuo viso
una  triste  dolce e splendida poesia.

Ricordo -- Scritta da -- Sossio Liguori

Ricordo
Quando penso alla luce dei tuoi occhi
Specchio dell’inafferrabile amore
Ti cerco anima della mia anima
La strada che insieme percorremmo mano nella mano
Unica armonia dei nostri pensieri
Pronuncio il tuo nome in questa notte buia
Ed io mi sento vuoto di emozioni
Una luminosa quiete
Nel silenzio profondo della notte
Palpita il mio cuore
Null’altro.


E intanto ti parlavo -- Scritta da -- Francesco Maria Benzoni

Ero pur sempre io,
quel giorno, mentre,
svuotato dei miei pensieri, e, come dire,
ballando senza voler ballare,
osservavo nei tuoi occhi
le immagini dei terribili piaceri condivisi con lui,
e delle orribili dolcezze che accoglievi felice,
e intanto ti parlavo, come se nulla fosse.
È ancor oggi con me questo ricordo,
non è per nulla impallidito, sai, questo ricordo.
Grazie a lui,
scendo ancor oggi scale tragiche e senza ringhiere,
mentre tu, bravo angelo inebriato,
semini a caso gioie e disastri

06/01/2024...Ore 15:56 -- Scritta da -- Marcello Scarapecchia

06/01/2024 Ho incontrato mia moglie con il suo amante,
il viso di Lei l'ho visto risplendere di una luce rifrangente, la stessa che emana il luminoso riflesso,
di un diamante luccicante.
06/01/2024 Ho incontrato mia moglie con il suo amante,
tremulo il mio respiro,
soffocato nella spirale di un incubo allucinante,
turbato il mio cuore,
avvilito e stravolto,
nell' interminabile  cadenza di un  battito palpitante.
06/01/2024 Ho incontrato mia moglie con il suo amante,
il sole  dentro  me ha cessato di rifulgere e  da troppo tempo si è offuscato nell' incubo confuso di un irraggiungibile orizzonte,
06/01/2024 Ho incontrato mia moglie con il suo amante,
ermeticamente recluso io in un gelido silenzio,
che è diventato impietoso ed assordante.
06/01/2024 Ho incontrato mia moglie con il suo amante,
ciascun giorno che si sussegue si distoglie dall'eternità di un senso logico per trascendere in un significato evanescente,
06/01/2024 ho incontrato mia moglie con il suo amante,
ed io mi sento solo e valere meno di niente
06/01/2024 Non ho più mia moglie,
perché  mi ha lasciato,
per rincorrere le bugiarde menzogne del suo amante

Papa -- Scritta da -- Davide petrinca

Tempo sol ti penso
Quando al mio cammino
Diventa naturale
Tutto il mio passato
Dolcemente rimembrare.

I tuoi vortici mi spingono
Contro l'illusione
Che tutto resti uguale
E dai nostri affetti
Sai tenerci ben distanti
Nella gioia di caldi abbracci
Mancati e latitanti

Presto cal la sera,
Il sole se n'è andato
Il tempo è volato
Tutto m'appar cambiato
E solo ricordo nell'aria impera

Tempo, hai preso la sua vita
M'hai dato un altra sfida
Semmai lo rivedrò,
Solo Lui lo sa
Quand'anche a me sarà finita
Dolcissimo papà.


Il ricordo di un angelo -- Scritta da -- Pino Cuomo

Mi ritrovo, come tutte le sere, sulla mia piccola spiaggia.
Così per scacciare i miei pensieri e ricordarti…
La luna, nella sua soave sonnolenza,
osserva il mondo in compagnia delle stelle che danzano sulle onde,
creando uno scenario da favola.
Ripenso al nostro incontro,
così per caso… Scusa per il centro?
Mi girai e restai senza parole.
In quel silenzio, dove si fermò tutto… parlarono i nostri occhi.
Anche il vento smise di rincorrere le nuvole, curioso di osservarci…
Chi sei un angelo?
Le risposi…
Sei bellissima!
Mi sorrise…
I colori del mondo nel suo volto angelico…
mi incantai della sua bellezza, inebriato dal suo profumo.
Balbettai poche parole… E’ più avanti! Le indicai…
Grazie!
Mi dici il tuo nome?
Le chiesi…
Angela! Mi rispose, incamminandosi…
Da allora non ti ho più rivista,
forse eri un angelo, o forse no,
ma il ricordo di te, non lo dimenticherò più…


Non ho dimenticato. -- Scritta da -- naida santacruz

Nuvole bianche
vidi scorrere sul tuo volto,
mentre il freddo gelo
mi accarezzava l'anima.
Sollevare il tempo
dalla polvere vorrei...
e annegare invisibile
negli abbracci tuoi infiniti,
lungo l'orizzonte
dei tuoi baci .
Nei miei occhi dimora
la malinconia,
nei tuoi mamma, il buio infinito.
Nel mio cuore un dondolio di sabbia bagnata,
nel tuo,  il firmamento
di stelle splendenti
sparse come petali
a condurti da Dio.




L'amore tra madre e figlio nasce in un istante, come un legame che unisce due corpi e due anime. L'amore di una madre così come quella di un figlioè incondizionato, è eterno.
Pagine : 1 2 3 4 5 6 ... > »     Totale Poesie : 7902   



© Copyright Leperledelcuore.it ©