il tempo passato -- Scritta da -- dade

Il tempo passato, un anno trascorso, il mare, il cielo, le stelle e quel desiderio espresso, irrealizzato e mai raccontato. E poi crepe e macerie come sopravvissuto ad un terremoto e non avere nessuno accanto perché accanto è un posto per pochi e non dev’essere più occupato dalla maschera di una cantastorie qualsiasi.


ogni volta -- Scritta da -- dade

Ogni volta che siamo insieme,
ogni volta che il tempo passa veloce,
e dobbiamo salutarci;
ogni volta che ti avvicini,
mi abbracci,
mi baci salutandomi,
quasi a non voler pronunciare
arrivederci
ogni volta che abbiamo paura di salutarci,
perché necessitiamo l’uno dell’altra;
ogni volta mi capita di pensare:
quanto vorrei tornare a ieri
non curante del fatto che il domani sarà ancora più bello
se so di condividerlo con te.

Salvami -- Scritta da -- Giovanni Minio




Per favore, salvami tu.
Sono ubriaco d'amore,
ti prego, dammi una mano.
Il mio viaggio stà per finire
cercate di capirmi.
Il mio viaggio deve iniziare,
cercate d'azzittire le cornacchie.
Avvolgimi nei tuoi capelli.
Avvolgimi, voglio essere cullato.
Parlami di te,
parla di tua madre
ma parla, te ne prego.
Amore, guardami.
Amore, guardami, sono ubriaco di te.

sei un fiore -- Scritta da -- dade

Dicono che sei un fiore
che nessuno coltiva,
l’erba cattiva
nel giardino.
Una corona di spine
sopra la testa
un cielo di terra
stellato di mine.
Amati, amami,
ah ma si
che ne sai tu
di me.
Una stupida poesia,
pungente ipocrisia,
questa vuota malinconia
è soltanto colpa mia.
Fatemi sparire,
voglio rifiorire,
posso morire
in un abbraccio?
F......o le rime,
F........o le prime
che mi hanno ferito,
che mi hanno finito.

Amore -- Scritta da -- Giovanni Minio


L'amore lasciò i suoi segni indelebili.
L'amore così labile,
fù debole.
Le favole, le nuvole,
cumuli di pazienza,
futili convenienze.
L'amore mutevole,
notevole, confortevole.
L'amore fuggevole.
Voli d'esistenza.
Amore sconforto,
amore aperto.
Amore sconvolto,
avvolto d'inesistenza.
L'amore coinvolto,
in questa nostra demenza.

14/05/2022 Mi hai tradito -- Scritta da -- Marcello Scarapecchia

Maggio 2022
Dibattito fra l' oscurità della tenebra ed il fugace bagliore di una luce

La notte è lunga non accenna a finire...
Lui Ti invita ad entrare nel Suo letto e Tu non pensi a fuggire...
La notte è lunga ed assieme a Lui continui ad ansimare.
La notte è lunga ed il mio incubo non si riesce a placare.


Bella Madonna ucraina si avvicina senza comprendere le mie parole...,
tiene il suo bimbo per mano,  è inconsapevole dell' afflizione che mi ha lacerato il cuore.

La treccia che scende sulla sua spalla è più brillante dell'oro e luccica più del sole..

Bellissima donna ucraina che non conosci il mio nome....mi hai rapito lo sguardo e per un breve istante ho dimenticato il vigliacco tradimento che mi ha sottratto il respiro ed inondato miei occhi di lacrime e dolore.

Incantevole donna ucraina invoco il giuramento di offrirti la fedeltà del mio Amore,
ora che avverto l'insopprimibile bisogno di ascoltare il musicheggiare che sussurra la Tua Voce..,
ora che in questo maggio mi ritrovo recluso, fra la perenne oscurità della tenebra e l'illusione di un fugace bagliore di luce

fatica -- Scritta da -- dade

Quanta fatica mostrare al mondo il tuo sorriso migliore, fingendo di stare bene, mentre dentro di te tutto si sgretola, esplode come un uragano e il cuore muore silenziosamente. Quando l'anima si spezza non fa rumore

Buonanotte -- Scritta da -- dade

Buonanotte a chi ci fa compagnia.
A tutte quelle persone che tengono per mano o sbandano con te, e che domani ci saranno ancora quando potremo di nuovo sfiorarci.
Quelle che ti tendono una mano per farti rialzare, ma anche quelli che si sdraiano con te quella volta che cadi. E ci saranno quando potremo afferrrarci di nuovo.
Buonanotte a chi ora ci fa compagnia.
Da lontano e talvolta in silenzio, ma che non vuol dire che non "senti"
A quelle che ci dicono: "ci sono" e ci sono veramente, anche se solo con una parola o un messaggio. Perché ora purtroppo va così.
Ma forse in questo momento è quel momento in cui si sceglie chi ci fa compagnia. Ora che il tempo è fermo, si svelano tutte le assenze camuffate di presenza.
Così buonanotte a chi ci farà compagnia anche dopo, perché la vita è un viaggio da fare insieme e sapremo chi merita di viaggiare con noi.

Alle porte del mare -- Scritta da -- Giovanni Minio

Fu alle porte del mare,
che i sorrisi vennero giù.
Fu nelle spiagge assolate,
che mi parlasti al cuore
e quando tornò l’amore,
il mio spirito era con te.
Con te, che sempre ho sognato,
con te, anima mia bella!
Ora, nel firmamento,
ora, in ogni momento,
ho te!
E corro tra le fronde, nel vento,
e corro spiazzando il tempo,
tempo di vivere, tempo d’amare,
tempo di sorridere e di scherzare.
La luce appartiene al giorno
ed ora s’è fatto dì…
Dì pure le tue cose,
dedicami delle parole
e spazza via le noie e l’abbandono,
perché tu sei un grande dono
per me!
Si sentiranno le grida,
impazzeranno le gioie,
perché le grandi voglie
nascano in me!
Battono fiori infiniti,
sopra gradini eccelsi,
battono persino i gelsi,
le mani per me!
Trasbordano i tulipani,
ululano i lupi,
nella notte assatanata,
perché s’è squarciato il cielo,
perché non c’è più il gelo,
dentro me!

Un canto d'amore -- Scritta da -- Pino Cuomo

Ogni mattina il piccolo usignolo,
delizia il silenzio dell’imbrunire, con il suo canto.
È felice del sorgere del sole
e dell’incanto del creato.
Le possenti chiome degli alberi,
si inchinano al passaggio del maestro vento,
scuotendo le foglie come tanti piccoli campanelli.
Gli uccellini come dei piccoli orchestrali,
si preparano per una nuova sinfonia.
Lentamente seminascosto all’orizzonte del mare,
Il sole, saluta il mondo con il suo faccione,
sussurrando un bacio, alla sua dolce luna assonnata,
che lentamente scompare, nel chiarore di uno scenario da favola.
È la magia della natura, con le sue creature, i suoni, i colori…
è l’insieme di meravigliose sensazioni,
è l’incanto, del nuovo giorno che nasce…
: ...