Non sei Iscritto? Vuoi vedere tutte le sezioni e partecipare? Iscriviti clikka Qui!
 
Forum Le Perle Del Cuore
Forum Le Perle Del Cuore
[ Home | Profilo | ISCRIZIONE | Discussioni Attive | Msg privati | Utenti | Cerca | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Forum
 Angolo dell'arte
 Cos'é l'Impressionismo ????
 Nuovo Topic  Rispondi
 Stampa
| More
Pagina Sucessiva
Author  Topic Next Topic
Pag: di 6

naną
Moderatore

10842 Posts
Status: offline

Posted - 09 February 2016 :  23:19:13  Vedi Profilo Send naną a Private Message  Rispondi quotando


Origini dell'Impressionismo

L’arte con Impressione, il levar del sole dell'artista Claude Monet una delle opere dell'Impressionismo francese dell'Ottocento.
Il dipinto che gli appassionati della cultura conoscono col nome di Impressione.
Il levar del sole o Impression Soleil levant nella lingua originale č una celebre opera realizzata dall'artista francese Claude Monet.
Oggi č considerata anche come uno dei grandi simboli dell'Impressionismo,
la corrente artistica nata in Francia a partire dalla seconda metą del secolo Ottocento
e che attraverso i suoi autori chiamati artisti impressionisti č riuscita sin da subito a stravolgere e a cambiare del tutto le idee,
l'arte e soprattutto la pittura avuta sino in quel momento.


Claud Monet

Erano le 7 e 35 del 13 novembre 1872.
Fu quello il momento esatto in cui nacque l’Impressionismo.
A stabilirlo č uno studio condotto dall’universitą statale del Texas

"Impressione: levar del sole", irrideva i pittori che, rifiutati dalla esposizione ufficiale del "Salon",
avevano esposto autonomamente nei locali del fotografo Feliz Nadar di Parigi chiamandoli Impressionisti.

Concetti e Filosofia dell'Impressionismo
Impressionisti - Berthe Morisot - La culla Intorno al 1860 alcuni pittori realisti,
seguaci di George Courbet e Edouard Manet, come Claude Monet, August Renoir, Camille Pissarro
ed altri giovani pittori fra cui Edgar Degas e Berthe Morisot provenienti da varie scuole artistiche,
si sono trovati separatamente, e del tutto istintivamente, a
dipingere in un nuovo stile che aveva come credo "la veritą" e l'essere "fedele alla natura".

"Essere fedele alla natura" divenne il loro grido di battaglia.

I principali esponenti dell'Impressionismo francese sono:

Claude Monet


Edouard Manet


Auguste Renoir


Berthe Morisot


Alfred Sisley


Paul Cézanne


Camille Pissarro














Se fai qualcosa col cuore, non hai bisogno che qualcuno ti aiuti.

naną
Moderatore

10842 Posts
Status: offline

Posted - 09 February 2016 :  23:27:32  Vedi Profilo Send naną a Private Message  Rispondi quotando

Claude Monet.
Claude Oscar Monet (Parigi, 14 novembre 1840 – Giverny, 5 dicembre 1926)
č stato un pittore francese, considerato il padre dell'Impressionismo.



Con "Le ninfee" si intende un ciclo di circa 250 dipinti,
compiuto dal pittore impressionista francese Claude Monet.
Le opere descrivono artisticamente il giardino dell'autore, situato a Giverny,
e occuparono sostanzialmente gli ultimi trent'anni della produzione dell'artista.
Molti di questi dipinti furono creati nonostante il pittore fosse stato colpito da cataratta.



Storia e descrizione

Negli ultimi anni della propria vita, Monet si dedica esclusivamente alla realizzazione di una lunga serie di quadri
che raffigurano i fiori presenti nel giardino della sua tenuta di Giverny.
Giverny č una zona a poca distanza dalla capitale, dove il pittore si trasferisce nel 1883 all'etą di 42 anni,
con la sua seconda moglie Alice Hoschedé.



Qui nella sua tenuta vicina ad un affluente della Senna, nei primi anni '80,
Monet inizia ad allestire, accanto alla vecchia casa colonica, un giardino di diretta ispirazione giapponese,
con un ponte ed uno stagno con ninfee,rose, iris, tulipani, campanule, gladioli, fiori e piante esotiche,
glicini e salici piangenti sono solo alcune delle tante specie vegetali che fanno da cornice allo stagno in cui si trovano ninfee e giochi d'acqua.



In questo piccolo paradiso privato, Monet trascorse il resto della sua vita dipingendo questi fiori bianchi fluttuanti sulla superficie dell'acqua,
in uno stile che si anticipa soluzioni quasi “astratte” della pittura successiva,
creando delle vere e proprie sensazioni visive.
Pochi luoghi furono studiati con tanta assiduitą come lo stagno di Giverny,
dove Monet pone il suo cavalletto a ridosso degli aggruppamenti delle ninfee sulla superficie acquatica,
suggerita soltanto dalle reciproche relazioni col cielo e gli alberi delle sponde, che portano i riflessi capovolti.





















Se fai qualcosa col cuore, non hai bisogno che qualcuno ti aiuti.
Go to Top of Page

naną
Moderatore

10842 Posts
Status: offline

Posted - 09 February 2016 :  23:32:47  Vedi Profilo Send naną a Private Message  Rispondi quotando



Nel 1883 il pittore impressionista Claude Monet si trasferisce a Givergny, in Francia, dove possiede una tenuta.
Nel giardino della sua abitazione, realizzato secondo lo stile giapponese,
Monet decide di costruire uno stagno con rose, tulipani, iris, campanule, gladioli, varie specie di piante e in particolar modo ninfee.



Le ninfee saranno uno dei soggetti pittorici principali delle ultime opere artistiche realizzate da Monet.
Vi sono circa duecentocinquanta dipinti che il celebre pittore impressionista ha realizzato
e che hanno come principale soggetto artistico vedute paesaggistiche con ninfee.



Un'opera artistica molto importante, realizzata nel 1899 e che rientra in questo ciclo di opere č:
"Lo stagno delle ninfee, Armonia verde", in cui l'artista francese dipinge lo stagno presente nel suo giardino.
Utilizzando una tecnica pittorica, in cui č evidente la grande influenza dell'impressionismo,
i soggetti principali che vengono messi in risalto nell'opera sono i fiori e in particolar modo le ninfee,
le cui corolle risaltano sulle verdi foglie che galleggiano sulle acque dello stagno.



Con l'uso di una tecnica pittorica inconfondibilmente impressionista, il celebre pittore utilizza dei colori molto vivaci e intensi,
che vogliono comunicare un grande senso di quiete e di contemplazione della natura.
Predomina in particolar modo il verde con tutte le sue tonalitą cromatiche;
questo colore serve per rappresentare la bellezza della natura. Il quadro č esposto nel Museo d'Orsay di Parigi.















Se fai qualcosa col cuore, non hai bisogno che qualcuno ti aiuti.
Go to Top of Page

naną
Moderatore

10842 Posts
Status: offline

Posted - 09 February 2016 :  23:39:45  Vedi Profilo Send naną a Private Message  Rispondi quotando



Nel 1906 Monet realizza un'altra tela celebre, "Ninfee", in cui rappresenta ancora una volta
i fiori delle ninfee presenti nello stagno del suo giardino di Givergny.
La tecnica pittorica utilizzata dall'artista č sempre legata all'impressionismo.



Le ninfee galleggiano sull'acqua dello stagno illuminate dalla luce del sole.
I colori che prevalgono in questa tela sono il blu, il bianco, il rosa e il verde.
Le ninfee sono realizzate con dei contorni sfumati e con delle pennellate
che sembrano macchie di colore che si mischiano con l'acqua.



La tecnica pittorica utilizzata dall'artista francese č molto rapida e sembra voler comunicare
la sua meraviglia davanti al fantastico paesaggio naturale che ha dinnanzi a sč.
Quest'opera si trova nell'Art Institute di Chicago.



Un'altra opera importante di Monet č: "Ninfee blu" dipinto tra il 1916 e il 1919.
Il soggetto di questa tela sono le ninfee blu localizzate in una parte specifica dello stagno di Givergny.
La tela rappresenta quindi una parte della natura in primo piano,
volendo quindi simboleggiare il concetto astratto dell'infinitą e dell'illimitato.



La tecnica pittorica adottata nella rappresentazione di questo particolare naturalistico
č caratterizzata dall'uso di pennellate che esprimono la libertą di composizione da parte del pittore francese.

"Ninfee blu"


Quest'opera si trova a Parigi, nel Museo d'Orsay.















Se fai qualcosa col cuore, non hai bisogno che qualcuno ti aiuti.
Go to Top of Page

Carla
Admin

33417 Posts
Status: offline

Posted - 10 February 2016 :  14:10:21  Vedi Profilo Send Carla a Private Message  Rispondi quotando
Alcuni son molto belli, ad ogni modo i dipinti vanno osservati da una certa distanza, poiché visti vicino non rendono sempre bene l'idea della loro bellezza, con qualsiasi tipologia d'arte son stati creati.




La vita č un eterno
Restare in bilico sul tetto del mondo.
Ci sarą sempre chi cercherą di farti cadere...
Non importa, nonostante le ferite
Rialzati sempre e mantieni il tuo equilibrio!
Carla
Go to Top of Page

naną
Moderatore

10842 Posts
Status: offline

Posted - 11 February 2016 :  18:15:37  Vedi Profilo Send naną a Private Message  Rispondi quotando

Certo sarebbe bello poter visitare spesso i Musei sia in Italia che nel resto dell' Europa o nel Mondo...
Io purtroppo in Italia qualcuno l'ho visitato ma x la mia fame di arte...č poca cosa.
E il Museo del Louvre l'ho visto oltre 40 anni fą.....
Ormai posso solo girare x musei guardando su internet....
Cosģ posso decidere e scegliere cosa guardare
Ho moltissimi libri d'arte ma sono troppo ingombranti e pesanti,
Rimangono sullo scaffale ad impolverarsi.











Se fai qualcosa col cuore, non hai bisogno che qualcuno ti aiuti.
Go to Top of Page

Fein
Moderatore

14330 Posts
Status: offline

Posted - 11 February 2016 :  21:48:19  Vedi Profilo Send Fein a Private Message  Rispondi quotando








I QUADRI SON TUTTI BELLI...ANNI HA HO AVUTO LA FORTUNA DI VISITARE IL
LOUVRE A PARIGI, E FANTASTICO E MI PIACEREBBE RIANDARCI



Go to Top of Page

naną
Moderatore

10842 Posts
Status: offline

Posted - 26 February 2016 :  18:45:52  Vedi Profilo Send naną a Private Message  Rispondi quotando


Pierre-Auguste Renoir



Il pittore francese Pierre-Auguste Renoir (1841 – 1919) č considerato uno dei massimi esponenti dell’impressionismo.
Le sue opere sono uno specchio della vita bohemien di fine Ottocento, pervasa da gioia di vivere, povertą e amore per l’arte.



Per “bohemien” si intende lo stile di vita anticonformista di artisti, scrittori e musicisti europei di fine Ottocento,
che vivevano nei quartieri poveri delle capitali, rifiutando i valori imposti dalla societą del tempo.
La passione per l’arte, la promiscuitą sessuale e l’abuso di alcol e droghe spesso accompagnavano le loro esistenze.
Sarą l’opera La bohčme di Giacomo Puccini a rendere immortale questo movimento.



Renoir dimostra di amare l’arte fin da bambino, cosģ il padre lo indirizza alle decorazioni delle porcellane,
per permettergli di esercitare il suo talento.
A ventuno anni (1862) entra nell’Ecole des Beaux-Arts dove conosce Alfred Sisley, Frédéric Bazille e Claude Monet.
Quest’incontro sarą fondamentale per la vita del giovane Renoir e per i destini dell’arte europea.




Questi giovani artisti decidono di abbandonare la pittura in studio per andare a dipingere all’aperto (en plein air),
per catturare l’essenza delle luce e dei colori.
Spesso Renoir trascorreva intere giornate in compagnia di Monet con i cavalletti affiancati
per riprendere lo stesso paesaggio e poi confrontare le opere una volta ultimate.



C’č anche Renoir tra gli artisti che il 15 aprile del 1874 esposero le loro opere nella mostra allestita
presso la galleria del fotografo Nadar a Parigi, dando vita ufficialmente all’impressionismo.












Se fai qualcosa col cuore, non hai bisogno che qualcuno ti aiuti.
Go to Top of Page
Pag: di 6  Topic Next Topic  
Pagina Sucessiva
 Nuovo Topic  Rispondi
 Stampa
| More
Salta a:
Forum Le Perle Del Cuore © © 2001 Snitz Forums Vai in alto alla pagina
Pagina elaborata in 0.2 secondi. Snitz Forums 2000